#DONUGOUNODINOI/21. Messa solenne con l’arcivescovo al Rosario a quarant’anni dalla morte

0
285

articolo ripreso da portalecce
[ad_1]

Il 6 febbraio 1982 ai piedi del quadro della Madonna del Rosario mentre pregava di prima mattina nella basilica leccese a lui tanto cara e della quale fu anche parroco per dieci anni, tornava al Padre il Servo di Dio Ugo De Blasi.

Sono passati quarant’anni da quel giorno e il ricordo e l’affetto per don Ugo non si sono mai affievoliti nella diocesi di Lecce. Anche quest’anno, come avviene dal 1983, il Comitato per la canonizzazione di mons. Ugo De Blasi vuole fare memoria con una solenne celebrazione presieduta dall’arcivescovo Michele Seccia. Per l’occasione ha assicurato la sua presenza anche mons. Fernando Filograna, vescovo di Nardò-Gallipoli, anch’egli molto legato al Servo di Dio non solo per averlo conosciuto ma anche per essere stato il primo postulatore della causa di canonizzazione. Concelebreranno con l’arcivescovo anche l’attuale postulatore, mons. Pierino Liquori, avendo curato tutto l’iter relativo alla presentazione della Positio in merito alla eroicità delle virtù e alla fama di santità e il rettore della basilica, mons. Mauro Carlino.

La celebrazione avrà luogo domani 6 febbraio alle 9.30 e, oltre ai diversi fedeli e devoti di don Ugo, vi saranno anche i confratelli e le consorelle dell’arciconfraternita del Rosario, che ha sede nella medesima basilica.

Don Ugo si dedicò all’insegnamento di teologia morale presso i Frati minori e fu un maestro nella formazione delle giovani generazioni sia in Azione cattolica che presso il liceo classico Palmieri di Lecce, dove per molti anni fu insegnante di religione.

La messa nel quarantennale sarà anche occasione per alimentare la devozione verso di lui e chiederne l’intercessione, nella certezza che dal Paradiso intercederà per tutta la nostra diocesi che ha tanto servito e amato.


Alcune foto dell’evento